+39 010 846 1797 - +39 010 859 3311 info@mercomm.it

Leggere certi dati, oggi, è quasi incredibile: nel 2018, circa il 30% delle aziende italiane non ha un sito web. E non avere un sito web, significa non esistere sul web… e non esistere sul web, vuol dire essere esclusi dal più grande mercato mondiale. Il rapporto sulla Conoscenza 2018 elaborato dall’Istat mostra che le imprese italiane stanno crescendo per quanto riguarda l’utilizzo del digitale, ma che ancora non sono in grado di sfruttare al massimo le potenzialità del web.

Cresce costantemente il numero di persone che naviga sul web e che utilizza i social network, ma per quanto riguarda le aziende la situazione è piuttosto negativa: il rapporto dell’Istat mostra che solo il 72% delle imprese italiane con almeno 10 dipendenti ha un sito web. Dunque, il 28% delle nostre piccole e media imprese è offline. Però, c’è anche un problema molto serio che riguarda quel 72% di aziende che è presente sul web: molte di queste imprese hanno un sito vecchio, che non funziona come dovrebbe, difficile da navigare e da comprendere. Avere una presenza sul web non curata e non funzionale equivale a non esserci, o forse è ancora peggio.

Come risolvere questo problema? Sta tutto nell’approccio, nella mentalità con cui si guarda alle possibilità di business che nascono dall’online. Facciamo un esempio, prendiamo un negozio di abbigliamento, inteso come negozio fisico: cosa succede se la gente cerca il negozio e non lo trova? E se, quando lo trova, è sempre chiuso? E se la vetrina non è curata, mezza vuota e con vestiti vecchi? E se all’interno non c’è nessuno ad accogliere i clienti? Insomma, è facile immaginare che questo negozio non farà grandi affari. Ecco, avere un sito non efficiente, è come essere quel negozio introvabile e non curato.

Oltre 4 miliardi di persone nel mondo usano Internet, 43 milioni in Italia. Questi numeri non hanno bisogno di molti commenti e fanno capire quanto sia importante non tanto essere presenti sul web, ma soprattutto curare la propria presenza. Nello specifico, cosa significa curare la presenza? Significa innanzitutto avere un sito web che risponde alle necessità principali:

  • facile da trovare digitando su Google parole inerenti al settore
  • facile da navigare
  • chiaro e comprensibile

Un sito web efficiente deve essere sempre aggiornato, con uno stile e funzionalità dinamici, che si adattano alle esigenze degli utenti. Un sito va progettato, costruito e modificato non secondo i gusti del proprietario del sito, ma secondo le caratteristiche del target verso cui si comunica.

In secondo luogo, curare la presenza sul web vuol dire anche comunicare ai potenziali clienti in modo corretto a attraverso le piattaforme giuste, per esempio i social network. Spesso, molte aziende usano tutti i social più in voga pensando così di raggiungere un pubblico più ampio, ma in realtà limitano al massimo le loro possibilità: cercare di parlare a tutti, significa parlare a nessuno. Bisogna comunicare con la propria nicchia, attraverso il canale più adeguato e farlo con grande qualità.

Purtroppo, ci sono migliaia di aziende che hanno un sito vecchio di 10 o 15 anni, mai ritoccato e non aggiornato e questo penalizza molto la loro comunicazione e il loro business. Gli utenti, quando atterrano su questi siti ci restano solo pochi secondi, poi abbandonano subito la navigazione in quanto troppo complessa, poco chiara e spesso non funzionante: questi utenti sono tutti potenziali clienti persi.

Il sito web è la vetrina sul mondo di un’azienda e per questo la deve rappresentare, deve essere proprio come l’azienda vorrebbe vedersi e farsi guardare.