+39 010 846 1797 - +39 010 859 3311 info@mercomm.it

Facebook e il suo iconico blu stanno per scoparire. Come mai?

Negli ultimi giorni Mark Zuckerberg ha rilasciato delle dichiarazioni sul futuro di Facebook e sulla triade social da lui acquisita: Instagram, Whatsapp e Messenger. Dichiarazioni importanti che fanno prevedere imminenti novità sulla famosa f bianca in fondo blu che 15 anni fa cambiò radicalmente il modo di comunicare.
Mercoledì 1 maggio, a termine di F8, l’annuale conferenza degli sviluppatori organizzata proprio dal fondatore di Facebook, sono state presentate le cinque principali novità che, a partire dal 2020, potrebbero cambiare radicalmente il modo in cui vediamo (e viviamo) i quattro social.

Una rete condivisa
Stan Chudnovsky, capo di Facebook Messenger, durante la conferenza ha dichiarato che «Ci sarà piena comunicazione tra le chat, questo vuol dire che, se tu sei su Messenger e vuoi parlare con me che preferisco WhatsApp, riceverò il tuo messaggio su quest’ultima piattaforma. E la stessa cosa succederà anche con Instagram”. Inoltre ci tiene a precisare che «non si tratta di una fusione ma di una armonizzazione dei canali di comunicazione” che dovrebbe rendere la vita degli utenti più semplice e dinamica.
«Il punto è che non si vuole forzare nessuno a utilizzare Messenger ad esempio, rispetto a WhatsApp o Instagram,» continua il guru di Facebook «Il sistema funzionerà in maniera molto simile a come funziona WhatsApp oggi quindi se avrò il tuo numero di telefono posso raggiungerti su tutte le chat a cui hai accesso.»

L’anteprima della nuova veste grafica di Facebook, mostrata al F8 a San José, in California

Addio al blu
Uno dei cambiamenti più importanti riguarda, senza dubbio, il design. Già da ieri negli USA l’aspetto di Facebook è mutato e da noi questo aggiornamento si attende per le prossime settimane. ll layout di Facebook cambierà abbandonando l’iconica fascia blu che da sempre ci ha seguito nei vari cambiamenti grafici delle applicazioni e tutta l’applicazione diventera più chiara, nel vero senso della parola, ma anche più semplice, più veloce e immersivo e metterà le comunità al centro. Grazie al nuovo layout, assicurano da Facebook, sarà molto più semplice trovare e accedere alle numerose funzioni del social implementate negli ultimi anni.
Dalle prime immagini salta all’occhio la presenza di una nuova scheda dei gruppi posizionata strategicamente nella riga centrale della barra dei menu. Da qui si potrà accedere ad un vero e proprio feed personalizzato dove saranno visualizzati tutti gli aggiornamenti dei gruppi. Nasce anche la funzione “Meet New Friends” che permetterà agli utenti di connettersi con persone estranee accomunate dagli stessi interessi. Novità anche per gli eventi che avranno una scheda apposita posizionata vicino ai Gruppi e che permetteranno di visionare sulla mappa tutti gli eventi vicini. 

Speedy Messenger e il Whatsapp Shop
Secondo gli sviluppatori sarà addirittura due volte più veloce e sette volte più semplice di ora ma non solo perché ci sarà anche la possibilità di avere conversazioni segrete e la crittografia end-to-end.
Ciò che davvero cambierà nel sistema più utilizzato di messaggistica riguarderà lo shopping: attraverso l’app di messaggi si potranno creare dei cataloghi di prodotti e anche attivare e ricevere pagamenti.

Più importanza alle Stories: arrivano i Donation Stickers
Se per Facebook il cambiamento maggiore riguarderà la grafica, per Instagram sarà tutta una questione di funzionalità. Gli sviluppatori, infatti, hanno intenzione di dare maggiore spazio ai profili che vorranno vendere i loro prodotti, calvalcando l’onda del successo delle Instagram Stories. Ecco allora che l’app diventerà un vero e proprio canale di vendita con la possibilità di inserire nelle storie lo sticker per donare denaro ad un progetto benefico o anche acquistare prodotti inseriti in un post di un’azienda o di un privato.

Arriva il Facebook Bitcoin
Ultimo, ma non per importanza, il futuro lancio di una moneta digitale del social, basata sull’idea del bitcoin ma con una sostanziale differenza: mentre le normali criptovalute sono suscettibili a fluttuazioni di valore molto significative, il Facebook Bitcoin avrebbe un valore stabile. Un sistema che potrebbe mettere in pericolo le carte di credito perché non imporrebbe le commissioni e potrebbe essere utilizzato per fare acquisti ancora più rapidi e sicuri, anche all’interno dello stesso Marketplace di Facebook.

Importanti novità si prospettano all’orizzonte e sembra proprio che il Mark più famoso del globo non voglia fermarsi qui. Cosa cambierà ancora? Lo scopriremo nelle prossime settimane.