+39 010 846 1797 - +39 010 859 3311 info@mercomm.it

L’Aia, eleganza sul mare

Binnenhof – Credits to Anthro Solutions

Avete pianificato un viaggio in Olanda?
Dovete assolutamente visitare L’Aia (in olandese Den Haag), la città più straordinaria d’Olanda per via dei numerosi monumenti e la posizione di cui gode sulla costa.

Curiosi?

Lange Voorhout – Credits to Tripadvisor

Quartieri da vedere:
Molenstraat e Oude Molstraat, nel centro storico potete trovare alcune delle vie più antiche che hanno conservato il loro fascino originale e sono piene di vita, con hotel, bar pittoreschi, gioiellieri e negozi esclusivi.
Lange Voorhout è un’altra meta di interesse, ideale per gli amanti dell’antiquariato, con il suo mercatino dove potrete trovare libri antichi, stampe e dipinti, e per chi vuole godersi una passeggiata nel viale alberato circondato da edifici storici.
Zeeheldenkwartier, considerato dai residenti il quartiere più bello dell’Aia, con ragione, è una deliziosa area dove si alternano palazzi di istituzioni internazionali e abitazioni caratteristiche del XIX secolo con cortili curati. In questa zona troverete il maggior numero di ristoranti della città concedendovi un’ampia scelta tra le varie cucine dal mondo.

Zeeheldenkwartier – Credits to Anna Palownaplein

Per gli amanti della natura e del verde suggeriamo un piccolo sopralluogo a De Haagse hofjes, i cortili della città, un tempo spazi comuni dedicati ai dipendenti della casa reale, ora resi pittoreschi angoli di pace e relax nel cuore della città.
L’Aia è la capitale dei cortili d’Olanda, ne ha più di 150, vi sfidiamo a visitarli tutti!
Non possiamo esimerci dal menzionare i grandi parchi, i primi sicuramente sono i giardini reali, Paleistuinen, situati nel cuore della città tra i palazzi Noordeinde, Koninklijke Stallen e Koninkijk Archief, voluti nel lontano 1609 dal principe Fredrik Hendrik.
Tappa obbligatoria anche a Westbroekpark, uno dei parchi più grandi e famosi della città, che con le sue aree verdi, laghetti e corsi d’acqua offre un panorama rilassante e suggestivo, grazie anche a un magnifico roseto che ne fa parte.

Tranquilli sportivi, Scheveningen fa al caso vostro, dista meno di 5 km da L’Aia, e sebbene l’Olanda abbia oltre 500 km di spiagge la preferita degli Olandesi sarà comunque questa.
Scheveningen vanta una splendida sabbia con dune, beach clubs, un centro vivace con bar alla moda, hotel moderni, ristoranti e un ricco programma di eventi. Da qualche anno è aperta in via permanente, non più solo stagionale, la scuola di surf: Aloha Surf School!

Scheveningen – Credits to Amrath Kurhaus

Volete gustare il freschissimo pesce del Mare del Nord? Vi consigliamo i ristoranti vicini al porto turistico, potrete godervi superbi pranzi rilassandovi con la splendida vista mare!

MUST DO:
Visita guidata alla Binnenhof, palazzo che per anni è stato il centro della vita politica olandese, tuttora sede delle discussioni e decisioni politiche più importanti. La visita vi garantisce la possibilità di visitare la Sala dei Cavalieri, la Camera Alta e Camera Alta del Parlamento.

Preparate le valigie, buon viaggio!

#TravelTuesday

Arles, seguendo i passi di Van Gogh

Credits to: decar66

Questa settimana per #TravelTuesday parleremo di Arles, piccola cittadina della Provenza, in Francia.

Terrazza del caffè la sera – Vincent Van Gogh 1888

Arles è estremamente pittoresca e dai toni brillanti: “La tavolozza di oggi è assolutamente colorata: celeste, arancione, rosa, vermiglio, giallo vivissimo, verde chiaro, il rosso trasparente del vino, violetto“ scrisse Vincent Van Gogh.

Van Gogh decise di passare gli ultimi anni della sua vita nella pittoresca cittadina. Fu il suo periodo più creativo, temendo di impazzire, produsse oltre 300 quadri.
Abbiamo deciso di dedicare questo spazio settimanale ad Arles proprio grazie a Van Gogh, difatti dal 16 luglio fino al 17 settembre 2017 alla Fondation Vincent Van Gogh Arles si terrà la mostra “Calm and Exaltation. Van Gogh in the Bührle Collection” dalle ore 11:00 alle ore 19:00.
La mostra presenterà otto quadri originali dell’artista. Questa selezione vi consentirà non solo di analizzare le fasi di questo pittore olandese ma anche della visione del collezionista svizzero Emil Bührle.

MUST SEE:

La camera di Vincent ad Arles – Vincent Van Gogh 1888

Il caffè Van Gogh è una meta turistica, non è molto apprezzato dai clienti per l’igiene, la cura e il cibo discutibile che getta ombra sulla cucina francese. Vi consigliamo di ammirarlo da lontano ma se proprio ci tenete a sedervi sappiate di essere nel luogo dove Van Gogh litigando con l’amico e collega Paul Gauguin gli tirò un bicchiere. Il locale è molto famoso perchè fu rappresentato nei quadri dell’artista: ne dipinse l’esterno ne la “Terrazza del caffè all’aperto”, uno dei suoi dipinti più famosi, e la sala interna in “Caffè di notte”.
Per seguire le tracce dell’artista olandese dopo essere stati in Place de Forum al caffè continuate la ricerca in Place Lamartine, dove c’è “La casa gialla”, ora lilla, al cui interno si trova la famosa “Stanza di Arles” e la sera spostatevi sul lungo Rodano per trovare il punto da cui dipinse la splendida “Notte stellata”.
Se visitate la città in estate fate un giro nelle campagne circostanti e troverete i magnifici campi di girasoli che amava tanto dipingere!

Les Alyschamps de Arles, i “campi elisi”, è il luogo in cui sono sepolti i fondatori della Arles Gallo-Romanica e gli abitanti che vi hanno vissuto fino al medioevo. Fu per molto tempo tappa obbligatoria per chi, percorrendo l’Aurelia, si recava a Santiago de Compostela. Fu per molto tempo considerata zona miracolosa, tanto che nobili e ricchi francesi si fecero seppellire lì. Van Gogh ne rimase così affascinato dal luogo che lo dipinse in un quadro, cosa che fece anche l’amico Gauguin.

Credits to: Camargue Turismo

Sentite già la nostalgia di casa? Vi suggeriamo di visitare l’Anfiteatro romano di Arles, ospita 20000 spettatori, fu edificato per i famosi e sanguinolenti scontri tra gladiatori. Conservato con meno cura ma comunque suggestivo c’è il Teatro romano, è la seconda delle quattro meraviglie nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco, tuttora è stato restituito alla sua originaria funzione e ospita spettacoli teatrali e musicali estivi.

Speriamo di avervi offerto spunti curiosi per il vostro prossimo viaggio! Buona vacanza!

Stoccolma e le sue Isole

Oggi per il nostro appuntamento #TravelTuesday vi parleremo di un’altra grande città del nord, Stoccolma, capitale della Svezia, sorge su 14 isole che dal lago Mälaren si protendono fino al Mar Baltico.

Una città che mette a confronto storia e moderno, caratterizzata da una forte cura del design, non vi è luogo che non sia visivamente curato e perfettamente inserito nel quartiere di appartenenza.

Credits to: Ron Kohen

La città vecchia, isola di GamlaStan, è dove troverete edifici antichi perfettamente conservati, il Palazzo Reale, stradine che si snodano tra negozi di design scandinavo, oggettistica, pub e chiese gotiche.

Credits to: Nicole Joos

L’arcipelago di Stoccolma comprende 24000 isole, dove potrete godere di spettacoli naturali mozzafiato. Il centro città è pieno di parchi e aree verdi libere, e vi basterà allontanarvi 5 minuti dal centro per essere completamente immersi nella natura.

Il Roof Top Hiking è un tour che vi consente di vedere la città dai tetti, ripercorrendo le tracce dei protagonisti della trilogia Millennium di Stieg Larsson.

Per gli amanti dei musei gli svedesi hanno pensato anche a questo: la city card chiamata Stockholm Pass vi garantisce l’accesso ai musei più interessanti della capitale, tour a tema, gite nelle isole dell’arcipelago e che, combinandola con la Travel Card, vi consente anche l’accesso ai mezzi pubblici. I mezzi di trasporto sono sempre puliti e i viaggiatori molto educati, vi sconsigliamo quindi di mostrare l’appartenenza al popolo italiano ammassandovi come pecoroni davanti agli accessi, raggrumandovi sulle scale mobili come formiche e spintonando per scendere, guardate loro e imitateli, non potete sbagliare!

Credits to: Nigar Mustafayeva

Il periodo che vi consigliamo per visitarla è l’estate e più specificatamente il mese di giugno, durante la settimana di Midsommar, partite preparati: molti negozi faranno orario ridotto perchè i datori di lavoro concedono un’orario più elastico ai loro dipendenti per consentire loro di celebrare in vari momenti della settimana con famiglia e amici.

Midsommar è la festa di mezza estate, importante quanto se non più del Natale, si celebrava il 24 giugno, ora ricorre il venerdì tra il 20 e 25 giugno di ogni anno, ma tranquilli, i festeggiamenti durano quasi tutta la settimana! Ciò che rende particolarmente pittoresco e suggestivo questo evento, a cui vi invitiamo caldamente a partecipare abbracciando la loro tradizione, consiste nell’indossare corone di fiori tra i capelli (si anche gli uomini lo fanno, senza alcuna vergogna!), i balli intorno a un palo decorato e i canti a squarciagola bevendo Snaps, tipica grappa aromatica svedese. Dove? Ovunque! Purché la si celebri all’aperto, potrete partecipare a eventi sull’isola di Skansen oppure unirvi ai picnic aperti a tutti che si tengono nei parchi principali, la soluzione migliore è fare amicizia e farvi invitare, non ve ne pentirete!

Credits to: VisitStockholm

La cucina a Stoccolma? La regola è sperimentare, non rimarrete delusi! Dai locali cheap, allo street food, ai ristoranti ricercati siamo certi non rimarrete delusi, dal pesce fresco, alle carni locali, alle pasticcerie e forni avrete ampia scelta per uscire dalla comfort zone e provare qualcosa che vi conquisterà!

MUST DO: Fika! No, non è quello che pensate! Avete presente il nostro aperitivo o il tè delle cinque per gli inglesi? Anche gli svedesi hanno il rito quotidiano, ed è praticamente insuperabile! Fika consiste nell’incontrarsi per un caffè e un pezzo di torta, o qualche dolce di pasticceria, nella deliziosa atmosfera di coffee e cake shops, caldi e accoglienti, dal design pulito e industriale o sofisticati e alla moda, insomma, scegliete il locale che fa per voi e organizzate un Fika con gli amici! Gli svedesi hanno una grande passione per la pasticceria e i prodotti da forno, non rimarrete affatto delusi!

Speriamo di avervi fornito gli spunti essenziali per vivervi Stoccolma al meglio, buona vacanza!

Un nuovo sito per l’Istituto Champagnat

Abbiamo realizzato il sito web per l’Istituto Champagnat, storica scuola cattolica genovese nel cuore di Albaro.

La chiave del successo del sito web dello “Champagnat” è avere una fruizione adatta a tutti gli utenti. Un design semplice e pulito, basato sui colori dei fratelli maristi – il giallo e il blu – una comunicazione chiara delle informazioni e una navigazione ben strutturata sono essenziali per rendere facile l’accesso alle informazioni.

Abbiamo suddiviso il sito web della Scuola in sezioni in base al tipo di scuola (Infanzia, Primaria, Secondaria inferiore, Liceo). Così, per esempio, i genitori dei bambini della primaria sanno che troveranno tutte le informazioni necessarie nella loro sezione dedicata.

Il sito web ha anche il compito di presentare la scuola ai genitori e invogliarli a mandare i loro figli. Le nostre ricerche di mercato hanno dimostrato che i genitori, nella scelta di una scuola per i loro figli, non solo ricercano un look professionale dove gli studenti lavorano e conseguono ottimi risultati, ma anche una componente di divertimento ( i genitori vogliono che i loro figli siano felici di andare a scuola). L’aspetto allegro e divertente compare chiaramente nelle foto realizzate per il sito web.

Caratteristiche del sito web

  • 100% design personalizzato.
  • SEO ottimizzato per incrementare le visite provenienti dall’area metropolitana di Genova.
  • Facile da utilizzare, aggiornare e mantenere da parte dello staff della scuola.
  • Responsive design per un’ottima navigazione su PC, tablet e smartphone.
  • Navigazione semplice e intuitiva per un utilizzo facile e intuitivo da parte degli studenti, dei genitori e dello staff.
  • Un diario scolastico pubblicato da insegnanti e staff.

Inoltre curiamo la pagina Facebook dell’Istituto proponendo contenuti ogni giorno diversi adatti sia agli studenti che ai genitori seguendo lo storico motto della BBC “Informare, educare e divertire”.


Il Castello di Bled, una vacanza al lago da scoprire

Bled #traveltuesday

Oggi per il nostro appuntamento settimanale parleremo di Bled, in Slovenia.

Avrete visto tutti almeno una volta le splendide foto di un castello sul lago, quello è il simbolo della città. Fu fondata nel 1004, per secoli considerata una della città più belle del Sacro Romano Impero, è riparata dalle montagne e offre panorami mozzafiato.

Credits to: Bled Slovenia

Il Castello di Bled si trova al centro del lago dalle glaciali acque blu che circondano la piccola isola, è attualmente adibito a spazio espositivo e all’interno ospita una collezione di reperti archeologici. Gli arredi non sono originali ma rappresentano con efficacia lo stile dei singoli periodi storici nel quale il castello è stato abitato. Periodicamente il castello ospita eventi culturali e fiere medioevali.

Credits to: Bledi.si

Il periodo migliore per visitare la città è la stagione estiva, ricca di eventi e iniziative a cui partecipare. Ve ne ricordiamo alcune: per le attività in riva al lago proponiamo agli amanti dello sport la Regata Internazionale di canottaggio che si svolge a giugno e il Triathlon Bled a fine mese, oppure vi suggeriamo del sano relax sulle spiagge, tra cui quella del castello, e una rinfrescata nelle acque del lago.

Per i golosi patiti dello street food c’è il Taste Bled dove i partner locali si presenteranno sotto il marchio comune, si svolge sul lungo lago in ben 8 date suddivise in tutta l’estate. Lo scopo dell’evento è dare nuova vita alla cucina tradizionale, proponendo rivisitazioni di piatti locali in chiave morderna e “street”.

Credits to Bled.si

Il comune di Bled ha da tempo aderito al movimento Zero Waste Slovenija, l’eveno infatti è orientato alla sostenibilità, i pasti vengono serviti in piatti e imballaggi di materiali biodegradabili tra cui legno, bambù e carta. La raccolta dei rifiuti è differenziata, questi vengono trasferiti nelle aree di smaltimento vicino alla manifestazione e su queste isole troverete spesso qualcuno che dispensa ottimi consigli su come fare una raccolta differenziata efficace.

Non possiamo esimerci dal menzionare la famosissima Pasta Crema, si tratta di sfogliatelle alla crema pasticcera prodotte dal 1953 e famose da molti decenni. Ištvan Lukačevič, ex direttore della pasticceria dell’albergo Perk sperimentò molte ricette fino a trovare la perfetta combinazione di ingredienti, potrete gustare questo fantastico dolce presso la pasticceria e al caffè di fronte all’albergo.

Credits to: Bled.si

Vi piacciono le escursioni all’aria aperta? Un sentiero di sei km intorno al lago è ideale per fare una bella passeggiata o un giro in bici, è perfetto anche per le famiglie con bambini! Dal sentiero potete raggiungere dei rilievi che vi offrono una panoramica sul paesaggio davvero mozzafiato.

Speriamo di avervi offerto un nuovo e insolito spunto di viaggio! Valigie pronte?